Home pageHome Page | Glossario | FAQ (Domande Frequenti)

Prova gli strumenti

Piano di ammortamento francese
Strumenti per il calcolo del risparmio fiscale di ammortamento francese Strumenti per il calcolo del mutuo a partire da una rata prefissata Calcolatrice  per il calcolo del TAEG o ISC

Finanziamenti a tasso zero

Avete mai sentito parlare di finanziamenti a tasso zero? Questa forma di accesso al credito altro non è che un finanziamento finalizzato il cui Tasso annuo nominale (Tan ) è uguale a zero, dunque chi contrae il finanziamento non dovrà versare interessi all'ente che elargisce la somma di denaro in prestito, restituendo esclusivamente il capitale ricevuto.

Purtroppo, però, il vero indicatore del reale costo di un prestito a tasso zero è il Tasso annuo effettivo globale, conosciuto con la sigla Taeg .

Capita che il Taeg per i prestiti a tasso zero non sia per pari a zero.

In più vi sono determinati costi ( generalmente norme di spese d'istruttoria pratica) che vanno a gravare sull'utente anche in caso di prestiti a tasso zero.

Qual è lo scopo di un finanziamento a tasso zero?

Un prestito a tasso zero è in genere uno strumento adoperato dai rivenditori per stimolare i consumatori a comprare un particolare bene o servizio.

Pur di vendere il proprio prodotto, in molti casi i rivenditori si fanno carico del costo del prestito, visto che le società finanziarie tendono comunque a gravare il prestito di un tasso d'interesse.

Vantaggi dei prestiti a tasso zero

-Possibilità di pagare il bene o servizio acquistato spalmandone il costo sul lungo periodo;
-Possibilità di saldare il bene / servizio acquisto senza corrispondere interessi all’ente finanziatore

Svantaggi dei prestiti a tasso zero

-Questi finanziamenti spesso presentano spese di istruttoria ( costi per l’apertura della pratica);
-Il Taeg (il vero parametro che determina il costo del finanziamento) spesso è tutt’altro che pari a zero, dunque si avranno dei costi “nascosti”, finendo col corrispondere comunque degli interessi.

Considerazioni finali sui finanziamenti a tasso zero

I prestiti a tasso zero vengono generalmente proposti per l'acquisto di pc, viaggi, elettrodomestici e a volte persino auto e moto.

Questa forma di finanziamento è tra le più apprezzate e richieste, visto che consente all'acquirente di comprare un determinato bene senza pagarlo in un'unica soluzione e col vantaggio di non corrispondere interessi nonostante la rateizzazione sul medio / lungo periodo.

Come anticipavamo prima, i finanziamenti a tasso zero purtroppo non sono sempre il massimo della convenienza, visto che è il Taeg a determinare il vero costo del finanziamento e la percentuale di quest'ultimo molte volte non è ferma sullo 0.

Ne deriva che è il Tasso annuo effettivo globale (Taeg) il tasso che bisogna controllare, cercandolo prossimo allo zero.

Questo tasso, infatti, va a conteggiare il costo totale del debito, includendo spese e imposte.

La brutta notizia è che spesso il Taeg di un finanziamento a tasso zero è tutt'altro che pari a zero e in molti casi supera quello di altri prestiti presenti sul mercato.

Alla luce di ciò dunque è facile capire l’importanza di leggere tutto con calma prima di firmare un contratto di finanziamento, non lasciandosi abbindolare dalla proposta commerciale offerta dal venditore.

Senza contare che, quando possibile, è sempre meglio acquistare un bene in contanti, in modo da evitare eventuali “trappole” contrattuali.