Home pageHome Page | Glossario | FAQ (Domande Frequenti)

Prova gli strumenti

Piano di ammortamento francese
Strumenti per il calcolo del risparmio fiscale di ammortamento francese Strumenti per il calcolo del mutuo a partire da una rata prefissata Calcolatrice  per il calcolo del TAEG o ISC

Mutuo in valuta

Per chi non lo sapesse, il mutuo in valuta è un contratto che prevede la concessione del capitale di mutuo in una valuta differente rispetto all'euro.

Questo significa anche le rate prevederanno l'erogazione in una valuta differente dall'euro.

Questo tipo di contratti prevede un giorno di riferimento che andrà applicato alla rata in scadenza con conguaglio, negativo o positivo esso sia, in funzione dell'andamento del cambio alla scadenza successiva.

Questi tipo di mutuo sono estremamente rischiosi per l'utenza, che andrà ad accollarsi il rischio del cambio, ovvero che l'euro possa svalutarsi nei confronti della valuta scelta, con un conseguente rincaro delle rate.

D'altra parte, chi viene a conoscenza di nazioni in cui i tassi d'interesse vanno di poco oltre l'1% non può evitare di prendere in esame l'ipotesi di "accendere" un mutuo in valuta.

Tra le altre cose non sarebbe neanche necessario andare all'estero per farlo, visto che molti istituti di credito italiani possono erogare i mutui nella valuta delle nazioni prescelte, a condizioni molto simili.

Questo però significherebbe accettare un piano di rimborso regolato totalmente in tale valuta, dunque il debito residuo verrà espresso nella moneta estera con l'esigenza di tramutare i propri introiti nella moneta con cui si è acceso il mutuo.

Così facendo sarà come andare in banca e farsi cambiare il denaro in valuta estera (basandosi sul tasso di cambio valuta del momento) effettuando il pagamento con la suddetta.

Dato che il rapporto di conversione tra le monete è soggetto a continue variazioni, si può dire che il cliente si accolla il rischio del cambio.

Attenzione

La conversione da una valuta all'altra implica dei costi a favore dell'istituto di credito che esegue l'operazione (la cosiddetta commissione di cambio).
In più il mutuo in valuta in genere richiede un conto corrente "d'appoggio" nella medesima valuta in cui si è sottoscritto il mutuo.

Vantaggi di un mutuo in valuta

Potrebbe essere vantaggioso contrarre un mutuo in valuta estera cercando di approfittare di un periodo in cui l'euro è particolarmente debole.

In questo modo, nel momento in cui l'euro si rafforzerà, sarà possibile estinguere in via anticipata il debito, corrispondendo una somma inferiore all'istituto di credito.

Come è ovvio che sia, il rischio di cambio potrebbe anche essere sfavorevole.

Considerazioni finali

Alla luce di ciò, è bene premettere che il mutuo in valuta è off-limits per tutti coloro che non avrebbero modo di sopportare forti rincari della rata.Questo perché riconvertire il tutto in euro, in seguito ad una variazione particolarmente sfavorevole, non consentirebbe di recuperare del denaro, poiché, la variazione avverrebbe con l'aggiornamento del tasso di cambio.

D'altra parte è bene considerare che coloro che ricevono un reddito nella medesima moneta della valuta del mutuo, potranno contrarre il suddetto in tutta tranquillità, visto che non saranno soggetti al rischio di cambio.

Insomma ad ognuno le sue conclusioni. L’unica cosa certa è che per fare un’operazione del genere è richiesta una certa esperienza nella materia finanziaria, unitamente alla costanza nel seguire continuamente i mercati valutari, in modo da potersi avvantaggiare del giusto tasso di cambio al momento più opportuno.

Sei alla ricerca di un mutuo personalizzato?