Home pageHome Page | Glossario | FAQ (Domande Frequenti)

Prova gli strumenti

Piano di ammortamento francese
Strumenti per il calcolo del risparmio fiscale di ammortamento francese Strumenti per il calcolo del mutuo a partire da una rata prefissata Calcolatrice  per il calcolo del TAEG o ISC

I mutui atipici: cosa sono e a chi sono rivolti

Il mercato del lavoro negli ultimi anni è radicalmente mutato. Posti di lavoro precari, contratti a termine, contratti di lavoro a progetto, hanno portato le banche ad includere tra le diverse tipologie di mutuo una nuova formula di finanziamento, chiamata “mutui atipici”, proprio perché rivolta ai lavoratori senza un posto fisso ma con contratti di lavoro atipici.

Un tempo poteva accendere un mutuo solamente chi aveva un contratto a tempo determinato ma ora le banche si sono adeguate.

Il mutuo atipico è prevalentemente dedicato ai giovani con contratti di lavoro a tempo determinato che desiderano acquistare la prima casa e prevede un finanziamento da 150.000 a 200.000 della durata di 10, 15, 20, 25 e 30 anni.

I requisiti richiesti dalle banche per poter concedere  un finanziamento rientrante in questa tipologia, sono essenzialmente due: chi richiede il mutuo non deve avere un’età superiore ai 35 anni e deve dimostrare di aver lavorato in maniera continuativa per almeno 30 mesi negli ultimi 3 anni.

Le banche per tutelarsi richiedono però la presenza di uno o più garanti.

Nel caso in cui, il mutuo sia cointestato e che l’altra persona sia un dipendente a tempo indeterminato, in genere non viene applicato uno spread maggiorato. Nel caso in cui non ci sia la presenza di un contestatario, le banche richiedono la stipula di un’assicurazione mutuo. Questo serve alla banca a tutelarsi nel caso in cui il mutuatario perda il lavoro e quindi non sia più in grado di pagare le rate del mutuo.

Parlando di vantaggi: per il mutuatario, in caso di mutuo atipico, c’è la possibilita di sospendere temporaneamente il rimborso per un periodo non superiore a 6 mesi e per non più di 2 volte durante tutta la durata del periodo di finanziamento.

Gli svantaggi sono legati ai costi in genere più elevati rispetto ad un mutuo tradizionale. Questo è legato al fatto che le banche vedono maggior rischio nella regolarità dei pagamenti da parte di questa categoria di lavoratori.

Un altro svantaggio è sicuramente il tasso di interesse più alto rispetto alle altre tipologie di mutui. Ricordiamo che i mutui per i lavoratori atipici richiedono le stesse garanzie previste per i mutui tradizionali quali ipoteca e l'assicurazione.

Data di pubblicazione: 12 febbraio 2009

Sei alla ricerca di un mutuo personalizzato?